Blind Love Ballad


Dato che in molti spesso me lo chiedono, ecco di seguito il testo completo dell’adattamento che ho fatto per la cover de “La ballata dell’amore cieco” di Fabrizio De Andrè, realizzata poi con Cristian Murasecchi, eccezionale alla chitarra (col quale poi formai un trio,  gli Ashtray, che durò poco perchè, costretto a scegliere tra inglese e italiano, optai per la madrelingua). Segue l’originale.

A very honest and upright man

layly layly layly layly

was madly in love with a girl  that didn’t love him at all..

She said: bring me tomorrow

layly layly layly layly

She said: bring me in a box the heart of your mother for my dogs

so he went and killed his mother

layly layly layly layly

he pulled out heart of her and came back to his girl

Wasn’t the heart, wasn’t the heart

layly layly layly layly

that horror was not enough  she wanted another proof of his blind love

She said: If you love me

layly layly layly layly

She said: if you love me  cut your veins that I could see

He cut his veins, he cut his veins

layly layly layly layly

and as the blood was gushing there  running like crazy he came back to her

She said to him in a loud laugh..

layly layly layly layly

she said to him in a loud laugh: your last proof will be.. death

Blood was streaming from his veins

and cold vanity rejoyced

a man killed himself because of… a man killed himself because of.. love

Outside the sweet wind was blowing

layly layly layly layly

but she suddenly dismayed, watching him dying satisfied

satiesfied and madly in love while nothing remains to her

no affection no love remains

only the dry blood of his veins.

 

ORIGINALE:

Un uomo onesto, un uomo probo
tralalalallatralallalero
s’innamorò perdutamente
d’una che non lo amava niente.
Gli disse “Portami domani”
tralalalallatralallalero
gli disse “portami domani
il cuore di tua madre
per i miei cani”.
Lui dalla madre andò e l’uccise
tralalalallatralallalero
dal petto il cuore le strappò
e dal suo amore ritornò.
Non era il cuore non era il cuore
tralalalallatralallalero
non le bastava quell’orrore
voleva un’altra prova
del suo cieco amore.
Gli disse “Amor, se mi vuoi bene”
tralalalallatralallalero
gli disse “Amor se mi vuoi bene
tagliati dei polsi le quattro vene”.
le vene ai polsi lui si tagliò
tralalalallatralallalero
e come il sangue ne sgorgò
correndo come un pazzo da lei tornò.
Gli disse lei ridendo forte
tralalalallatralallalero
gli disse lei ridendo forte
“L’ultima tua prova sarà la morte”.
E mentre il sangue lento usciva
e ormai cambiava il suo colore
la vanità fredda gioiva
un uomo s’era ucciso per il suo amore.
Fuori soffiava dolce il vento
tralalalallatralallalero
ma lei fu presa da sgomento
quando lo vide morir contento.
Morir contento e innamorato
quando a lei niente era restato
non il suo amore, non il suo bene
ma solo il sangue secco delle sue vene.

2 commenti su “Blind Love Ballad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...